Truffle For School

Incontri e percorsi ludico-sportivi, di educazione cinofila e ambientale rivolti alle scuole di ogni ordine e grado

Premesse

Alla fine del 2021 la Cerca del Tartufo in Italia è entrata a far parte del Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità tutelato dall’Unesco.

Un risultato importante che tutela e valorizzazione una pratica caratterizzata da una profonda armonia con la natura, sia nel rapporto con il cane, sia nella conoscenza dei boschi e del territorio, e che costituisce una importante opportunità turistica e di valorizzazione gastronomica per molte aree rurali e montane.

In tal senso, la divulgazione della Cerca del Tartufo nelle scuole, sia attraverso incontri singoli che tramite percorsi della durata di più incontri, si configura come un’esperienza a tutto tondo: ludico-sportiva, educativa, culturale e di educazione ambientale.

Beneficiari

L’iniziativa si rivolge a gruppi classe di scuole di ogni ordine e grado.

 

Aree tematiche

“Truffle for school”, iniziativa di divulgazione della Cerca del Tartufo nelle scuole si configura come un’esperienza che coinvolge diverse aree tematiche:

culturale, in quanto divulgazione di una pratica riconosciuta quale Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e profondamente legato all’identità di alcuni territori

ludico/sportiva, come prima esperienza di una disciplina sportiva cinofila legata alla cerca del tartufo (Truffle Detection)

educativa: il contatto con il cane durante gli esercizi proposti costituisce un’opportunità di sviluppo di competenze relazionali quali l’empatia, l’osservazione e l’ascolto

di educazione ambientale, alla scoperta di cos’è il tartufo e del suo habitat

Obiettivi specifici

Scopo dell’iniziativa è quello di fornire ai partecipanti:

rudimenti di micologia e botanica, anche attraverso l’osservazione di tartufi freschi: cos’è il tartufo, come si forma e dove si trova. Ovviamente tali contenuti saranno declinati in base all’età dei partecipanti

conoscenze di base sul cane da tartufo e sulla cerca del tartufo, attraverso l’esperienza pratica di alcuni esercizi con un cane addestrato e opportunamente preparato anche al contatto con bambini piccoli

Struttura dell’iniziativa

L’iniziativa può essere declinata sia in forma di incontro singolo che come ciclo di 6 incontri lungo la durata dell’anno scolastico. L’iniziativa richiede la presenza di uno spazio esterno verde (giardino scolastico).

Incontro singolo (durata 2 ore)

 

Svolgimento dell’incontro:

Alla scoperta del tartufo: cenni di micologia e botanica. Nel caso di scuole dell’infanzia e primaria verrà utilizzata una filastrocca, a salire di grado i concetti verranno esposto con approfondimento adeguato all’età del gruppo classe. Ai partecipanti verrà data la possibilità di toccare e annusare tartufi freschi (la varietà verrà scelta in base alla stagionalità)

Conosciamo il cane da tartufo: primo contatto tra i partecipanti e la cagnolina che partecipa all’iniziativa

Esercizi pratici in coppia con un supporto addestrativo all’interno del quale vengono inseriti dei frammenti di tartufo, insieme a una cagnolina addestrata alla cerca e adeguatamente preparata al contatto con i bambini.

Ciclo di 6 incontri a cadenza mensile da settembre a metà aprile

Il ciclo è pensato per permettere di conoscere la stagionalità di tutte le 9 varietà di tartufi commestibili.

Il primo incontro sarà strutturato come l’incontro singolo, mentre nel corso degli appuntamenti successivi: in ogni incontro si farà esperienza di diversi tipi di tartufi attraverso disegni, lavoretti o lezioni (in base all’età) si farà conoscenza di alcuni alberi simbionti verranno proposti diversi esercizi in collaborazione con il cane da tartufo.

Soggetto Proponente

L’iniziativa è ideata e proposta da Davide Bergna, educatore, tartufaio, istrutture Truffle Detection sportivo riconosciuto dal Coni e divulgatore.

Gli incontri potranno essere tenuti anche in collaborazione con altri/e tartufai/e e figure professionali specializzati nel mondo della cinofilia e del tartufo.